Illuminazione a LED per una casa davvero efficiente

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il risparmio energetico, ormai lo sappiamo, fa bene a noi e al pianeta perché permette di limitare le emissioni inquinanti e risparmiare sulla fornitura energetica. Oggi parliamo del sistema di illuminazione domestico di una casa in legno e di come si possano ridurre i consumi. Parliamo di lampadine a LED.

La casa in legno è una casa ecologica. I materiali naturali e circolari e gli altissimi livelli di efficienza energetica la rendono perfettamente sostenibile a livello ambientale. 

L’impatto ambientale di un edificio si valuta in base a due parametri. Prima di tutto dobbiamo capire quanto “pesa” a livello di struttura fisica. I materiali sono inquinanti? Quanto è costato, in termini di danni ambientali, produrli e farli arrivare in cantiere? Possono essere smaltiti? 

Il secondo aspetto interessa i consumi. Quanta energia ci vuole per scaldare/raffreddare questa casa? Come si ottiene l’acqua calda? Di quanta energia elettrica ho bisogno?

Le forniture energetiche domestiche hanno un ruolo cruciale nella crisi ambientale. Ogni singolo cittadino è tenuto a fare la sua parte nella lotta ai cambiamenti climatici e fare attenzione ai propri consumi è necessario per ottimizzare le risorse e azzerare gli sprechi. 

 

20210402 LAM art12 Illuminazione a LED

 

Quali sono le differenze tra le lampadine a incandescenza e le lampadine a LED?

La lampada a incandescenza produce luce da un filamento di tungsteno che raggiunge la temperatura di circa 2700 Kelvin per effetto della corrente elettrica che lo attraversa. Il bulbo di vetro contiene un gas nobile a bassa pressione (argon o kripton) che aumenta la resa luminosa, prolunga la vita del filamento e impedisce l’annerimento del bulbo. 

Le lampadine a incandescenzaconvertono solo il 5% dell’energia che assorbono in luce visibile, il resto viene disperso sotto forma di calore. Considerata quindi la loro scarsa efficienza, l’Unione Europea ha decretato lo stop alla loro produzione. Tranne che per casi specifici, come all’interno degli elettrodomestici, le lampadine a incandescenza sono destinate a scomparire.

 

Watt e Lumen: da potenza a flusso luminoso

Ma facciamo un passo indietro. Come si valuta l’efficienza di una lampadina? Per quelle a incandescenza tradizionali si parlava di Watt. Il Watt è l’unità di misura della potenza ed equivale a 1 Joule al secondo. Indica il livello di illuminazione fornito dalla lampadina stessa, per questo avremo lampadine a incandescenza con diversa potenza elettrica a seconda delle necessità. 

Per quanto riguarda le lampadine LED, invece, il metro di valutazione è un altro. Si parla infatti di Lumen, che è l’unità di misura del flusso luminoso. Ed è qui che la lampadina a LED ha un netto vantaggio su quella tradizionale.

Per avere un flusso luminoso di 300 Lumen, una lampadina a incandescenza consuma 30 watt, una a LED solo 3. Una lampadina LED da 5 watt produce più luce di una a incandescenza da 60 watt. Si tratta di un notevole risparmio energetico. Vediamo quali sono gli altri vantaggi delle lampadine a LED rispetto a quelle a incandescenza.

 

I vantaggi del LED

Chi sceglie una casa in legno ha a cuore l’ambiente. Il tema del risparmio energetico è primario in questo senso e non scordiamoci che a una riduzione dei consumi corrisponde un risparmio in bolletta.

L’altro vantaggio delle lampadine a LED è la loro durata. Su ogni confezione è riportata una cifra media in ore, ma considerando una media di 6 ore di luce accesa al giorno, si può arrivare tranquillamente ai 15-20 anni di vita per ogni singola lampadina. Tra l’altro, il punto di decadimento luminoso di queste lampadine è davvero altissimo e almeno il 70% del flusso luminoso iniziale è garantito fino al termine del ciclo di vita.

Lampadine più durature vuol dire meno rifiuti in discarica. Anche lo smaltimento va considerato quando si parla dell’impatto ambientale di un prodotto e a questo proposito dobbiamo aggiungere che le lampadine a LED non contengono sostanze tossiche o gas nocivi, ma solo polvere di silicio.

E per rimanere in tema salute, le lampadine LED non emettono raggi UV né infrarossi dannosi per gli occhi. Al contrario delle lampadine a incandescenza, sono molto resistenti a urti, sollecitazioni, umidità e vibrazioni.

Non emettono calore e rimangono fredde al tatto anche dopo molte ore di utilizzo. Si evita quindi anche il surriscaldamento degli ambienti domestici. 

 


Possiamo dire che le lampadine a LED stanno all’illuminazione come la casa in legno sta all’edilizia. Massima efficienza, minimo impatto ambientale, risparmio energetico, più salute per noi e per l’ambiente. Non ci sono dubbi, se volgiamo un’illuminazione davvero sostenibile, scegliamo il LED!

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie