Il nuovo European Bauhaus: una strada verso la vera bellezza

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il 18 gennaio 2021 la Commissione Europea ha dato il via al New European Bauhaus, il progetto ambientale, economico e culturale che mira a unire sostenibilità, design e accessibilità. Per chi progetta e costruisce case in legno si tratta di uno slancio propulsivo di grande valore.

Ursula Von Der Leyen, presidente della Commissione Europea, ha precisato che il New European Bauhaus andrà a modificare radicalmente il rapporto tra sistemi costruttivi, design e sostenibilità ambientale e sarà quindi anche il mezzo per mettere in pratica il Green Deal. Come ha dichiarato la stessa Von Der Leyen “We need all creative minds: designers, artists, scientists, architects and citizens, to make the New European Bauhaus a success.”

Insomma, non solo un progetto economico o ambientale, ma un vero e proprio progetto culturale per l’Europa. L’Europa riparte dalla cultura, che deve essere diffusa e orientata all’inclusività, intesa come vero e proprio collante di tutto il tessuto sociale.

Come per il Green Deal, l’attenzione ambientale è la cornice di un rinnovamento concreto della società. Il progetto ultimo è creare un’Europa ecologicamente sostenibile e socialmente accessibile. Come si legge nella presentazione della Commissione Europea “a more beautiful and humane world”.

LAM european bauhaus

 

Il Bauhaus originale

Scegliere il Bauhaus come punto di riferimento ha un significato profondo. Fondato da Walter Gropius nel 1919, il Bauhaus va ben oltre la definizione di scuola d’arte e di design. Qui arte e artigianato cercavano e creavano uno spazio comune, nell’ottica di un’unione tra tecnologia e cultura.

È da queste fondamenta che nascono i più importanti movimenti d’innovazione del secolo scorso, come il razionalismo e il funzionalismo applicati al campo del design e dell’architettura.

Tutto il design europeo del ventesimo secolo è stato influenzato dal Bauhaus. L’idea che sia la forma a seguire la funzione e non viceversa, il sacro vincolo tra semplicità, bellezza ed efficacia e l’uso intelligente delle risorse sono i principi alla base del Bauhaus. Oggi, questi stessi principi sono la chiave di volta per il rinnovamento europeo.

 

New European Bauhaus

Si tratta di un programma assolutamente interdisciplinare e orizzontale, che pone le basi per un dialogo tra arte, cultura, scienza, tecnologia e inclusione sociale.

Per quanto riguarda la sostenibilità ambientale, l’Europa mira a diventare il primo continente a emissioni zero entro il 2050. Le misure individuate dal Green Deal e dal New European Bauhaus comprendono, oltre a fonti energetiche rinnovabili e infrastrutture non inquinanti, un approccio totalmente innovativo per il settore degli edifici. La rivoluzione verde sarà impossibile senza la bioedilizia. Ogni edificio, incluse a ben dire le case in legno, deve essere ad altissima efficienza energetica, in materiali circolari.

Su questi presupposti entra in scena il design, che ha la missione di conciliare la sostenibilità con lo stile, la tutela ambientale con l’estetica. La parola d’ordine è “funzionalità” intesa come ottimizzazione delle risorse, lotta allo spreco, inclusività e accessibilità.

Nel programma torna spesso la parola beautiful. Le case saranno belle perché più efficienti, la società sarà bella perché inclusiva, la vita del singolo cittadino sarà bella perché potrà godere di un mondo più sano. Come è evidente, stiamo parlando di una vera e propria rivoluzione storica, che va ben oltre la regolamentazione delle emissioni inquinanti.

È proprio da questi punti che il New European Bauhaus muove i passi per un’Europa più giusta, aperta e vivibile per ogni cittadino, indipendentemente da cultura, genere, età e fascia sociale. La ricchezza deve essere equamente distribuita e gli spazi accessibili a tutti.

A livello economico, infine, questo progetto fa da traino a tutta una serie di investimenti, sia pubblici che privati. L’Europa, secondo quanto pianificato dalla Commissione Europea, diventerà leader mondiale nell’economia circolare. Ogni settore può prendere parte attiva alla svolta green e ogni cittadino sarà toccato dall’ondata di rinnovamento.

 

Obiettivi e tabella di marcia

La prima fase è quella in atto adesso a inizio 2021. Oltre al lancio del sito web, è partita la ricerca di partner, aziende o menti creative che vogliano collaborare alla realizzazione di progetti di design in grado di unire arte e sostenibilità. È stato istituito anche una sorta di premio, che sarà conferito a quelle realtà già esistenti che incarnano i valori fondanti del New European Bauhaus.

La seconda fase è stata definita delivery e parte da settembre 2021. Saranno messi a punto cinque progetti-pilota in altrettanti stati membri, per mettere in pratica le nuove soluzioni stilistiche, sostenibili e inclusive. Verrà stimolato il dialogo tra gli stati, la cooperazione e lo scambio di idee e buone pratiche.

L’ultima fase è la cosiddetta “dissemination” e partirà nel gennaio 2023. Si tratta di consolidare e amplificare i risultati ottenuti, trasformandoli da novità a standard. Si pensa a un’implementazione dei network e a una condivisione sempre maggiore di conoscenze e modelli virtuosi di crescita.

Il New European Bauhaus è già qua. L’Europa ha bisogno di un cambiamento radicale, non solo ambientale ma sociale, economico, stilistico. Le misure messe in campo da Ursula Von Der Leyen sono l’unico mezzo per arrivare alla neutralità climatica in un mondo che sia anche più giusto e più bello.

 

Forse non ce ne siamo ancora resi conto, ma siamo nel mezzo di una transizione epocale. Da quello che scegliamo adesso, anche da una casa in legno, dipende tutto il nostro futuro.

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie