Smart building e bioedilizia

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La bioedilizia è un settore in rapida espansione perché riesce a coniugare la crescita edilizia alla sostenibilità ambientale. Il suo obiettivo è la costruzione di edifici nel pieno rispetto dell’ambiente. Viene posta la massima attenzione ai materiali e all’efficienza energetica e la casa in legno ne è l’esempio più lampante.

Il nuovo trend edilizio si spinge oltre, fino a fondere insieme edificio fisico e tecnologia, in un connubio indissolubile in grado di garantire all’utente finale un confort abitativo eccellente e un’efficienza energetica assolutamente senza precedenti.

Si parla di Smart Building, ovvero edifici che non sono più solo oggetti fisici, materiali, ma interfacce di connessione tra persone, spazi e servizi. Evolve il concetto stesso di edificio: non più una visione tradizionale di mura e volumi, ma un nuovo progetto tecnologico, connesso alla rete e assolutamente interattivo.

La casa “prende vita” con la tecnologia e assicura prestazioni qualitativamente mai viste prima. Perché adesso? Perché è così importante questa evoluzione del concetto casa?

Due concause fondamentali spingono verso lo smart building, vediamole più nel dettaglio.

 

Urbanizzazione ed energie rinnovabili

Entro il 2050 oltre il 65% della popolazione mondiale vivrà in città.

Delle 81 città con oltre 5 milioni di abitanti, si stima che entro il 2030 almeno la metà raddoppierà la propria popolazione, diventando megalopoli.

Di pari passo aumenta la richiesta per la fornitura di energia elettrica. Il fabbisogno cresce rapidamente e in modo incontrollato. La soluzione non può essere nell’aumento dei combustibili, ma urge un’inversione di rotta verso fonti di energia green, pulita e sostenibile.

Energia solare, eolica, idroelettrica, geotermica, mareomotrice: le fonti naturali sono in grado di produrre energia pulita e rinnovabile.

Alternative alle tradizionali fonti fossili, non generano sostanze inquinanti o responsabili della crisi climatica. L’Europa mira a diventare carbon negative entro il 2050. Questo pone le basi per un cambiamento culturale e un nuovo modello economico in grado di tutelare l’ambiente.

Gli edifici “pesano” per almeno il 40% sul consumo globale di energia. Abbiamo bisogno di costruzioni in materiale riciclabile, energicamente efficienti, intelligenti e sostenibili. Gli smart building sono in grado di soddisfare queste richieste e al tempo stesso offrire un confort abitativo semplicemente eccellente.

 

Edifici Smart in che modo?

Dati

La chiave di tutto sta nella raccolta dei dati tramite sensori. Gli edifici sono interattivi e sempre connessi e scambiano informazioni con le varie infrastrutture.

La casa “sa” quali sono le necessità effettive e riesce a soddisfarle grazie ai rilevamenti. Ne consegue che gli ambienti della casa diventano a misura di chi li vive. Non c’è scarto, né spreco, l’energia disposta è esattamente quella richiesta.

L’edificio in bioedilizia è intelligente perché interagisce con l’ambiente attraverso un continuo scambio di dati. Mentre restituisce un feedback a chi gestisce gli impianti per ottimizzare ogni fornitura, la casa capisce, impara e si adatta ai suoi abitanti

 

Reti

Lo smart building permette una gestione dei sistemi non tradizionale, ma basato sulla richiesta in tempo reale.

Cosa significa e cosa cambia rispetto alla fornitura tradizionale? Tutti gli edifici sono connessi a micro-reti di distribuzione dell’energia, tarate in base all’effettivo fabbisogno. Queste micro-reti sono fondamentali perché misurano esattamente quanta energia serve e forniscono solo quanto richiesto.

È un sistema in smart grid, opposto alla logica delle grandi reti centralizzate e in grado di gestire la distribuzione nel modo più razionale ed efficiente possibile. Le fonti di energia rinnovabile sono integrate alla rete e il consumatore godrà anche di una riduzione dei costi di gestione. Praticamente un pay per use.

I pannelli fotovoltaici e solari trasformano la radiazione solare in energia elettrica e termica. Il fabbisogno di riscaldamento, raffreddamento e illuminazione sono completamenti coperti dalla produzione autonoma.

Da una parte si massimizza l’autoconsumo, dall’altra si riduce il carico elettrico complessivo.

Possiamo definire gli smart building il punto d’arrivo di una rete di infrastrutture. La rete analizza i dati in tempo reale, fornisce energia, vende le eccedenze. Si crea un ecosistema virtuoso e sempre connesso che fa sì che gli edifici offrano un eccellente confort abitativo assicurando la massima efficienza energetica.

 

art45 smart building

 

Da smart building a smart city

La vera sfida è estendere questo modello dal singolo edificio alla città. Se i vantaggi sono così importanti a livello di singola unità, è evidente che il risparmio energetico diventa davvero notevole se applicato all’intero centro urbano.

Le difficoltà sono di tipo logistico. La rete deve ingrandirsi e includere una generazione di energia distribuita sul territorio. Le infrastrutture e i servizi vengono rinnovati e ottimizzati. Dal traffico all’irrigazione dei parchi, dall’illuminazione alla gestione dei rifiuti, da mappe in tempo reale di parcheggi a rilevazioni dei livelli di inquinamento: lo scambio dei dati grazie ai sensori wireless permetterebbe un netto miglioramento della qualità di vita.

 

Gli smart building sono le case del futuro. Sono edifici sostenibili in bioedilizia che possono migliorare la qualità di vita degli utenti e proteggere l’ambiente. La strada da percorrere è proprio questa.

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie