Case ecologiche in legno e paglia

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Le case ecologiche in legno e paglia rispettano il principio alla base della bioedilizia, ovvero il rispetto della natura, con cui si vuole vivere in armonia tutelando al tempo stesso l’ambiente e la salute degli abitanti.

Costruire secondo questa filosofia vuol dire fare una scelta etica e preferire materiali naturali ed ecologici, riciclabili e biodegradabili. I materiali naturali, oltre a non essere inquinanti come quelli usati nell’edilizia tradizionale, non sono da meno in termini di qualità.

Legno, paglia e canapa sono altamente isolanti e, cosa che non si può dire degli altri, traspiranti. L’ambiente interno di queste case è particolarmente sano, dal momento che non si crea umidità.  

Una casa in paglia, contrariamente a quello che molti possono pensare, dura nel tempo. Le prime case costruite con questo materiale risalgono alla fine dell’800 e furono costruite in Nebraska dai coloni. Anche la struttura portante era in paglia, secondo quella che è ancora conosciuta come tecnica Nebraska. Oggi, ovviamente, le tecniche costruttive sono diverse.

 

Struttura portante in legno

Le case in legno e paglia moderne devono avere per legge una struttura portante in legno. Perché? In realtà è la normativa italiana che vieta la costruzione di muri portanti in paglia, considerati poco sicuri in caso di terremoto.

In molti altri paesi, però, si usano molto: è il caso della California, che non è certamente meno a rischio sismico di noi. I test di simulazione di terremoto hanno ampiamente dimostrato il potere antisismico della struttura portante in paglia, ma diciamo che la legge italiana non ha ancora aggiornato i suoi standard.

Non che la struttura in legno non vada bene, tutt'altro! Sappiamo perfettamente che queste strutture sono per loro natura antisismiche perché flessibili. I giunti connessi tra loro che compongono la parete dissipano l’energia in caso di terremoto, rendendo la parete elastica e impedendone il crollo.

 

Case in legno e paglia: come sono fatte?

Una volta gettate le fondamenta, che possono essere di cemento o di tronchi, si fanno passare tutti gli impianti. Dopodiché viene tirato su il telaio in legno per le mura e il tetto, come fosse lo scheletro di tutto l’edificio.

A questo punto si impilano la balle di paglia compresse come se fossero grossi mattoni, avendo cura di ancorarle tra loro con dei sostegni piegati a U, che possono essere di salice verde, particolarmente elastico ma resistente, o di metallo.

Una volta completata la struttura e avendo predisposto gli spazi per porte e finestre, si rasa la paglia per creare una parete perfettamente liscia e si procede con l’intonaco, calce per gli esterni e argilla a base di terra cruda per gli interni. È fondamentale coprire perfettamente tutta la paglia, dato che questo strato dovrà proteggere da intemperie, umidità e incendi.

Si inseriscono gli infissi per porte e finestre, si passa una mano di pittura e la casa ecologica in legno e paglia è pronta per essere abitata.

Costruire con la paglia al posto dei mattoni rende l’edificio antisismico poiché molto più leggero e flessibile in caso di terremoto. Le pareti si possono deformare o muovere, ma non collasseranno.

È il sistema costruttivo più ecosostenibile che esista, poiché la paglia è un materiale totalmente biodegradabile. Quella utilizzata in edilizia è uno scarto dell’agricoltura e quindi la costruzione di queste case in legno è a bassissimo impatto ambientale.

 

La paglia, un perfetto isolante

Un altro grande vantaggio della paglia è il grande potere isolante. Per quanto riguarda l’isolamento termico, la parete in paglia garantisce un’eccellente prestazione grazie alla bassissima trasmittanza termica. Questo fa sì che l’ambiente domestico sia caldo d’inverno e fresco d’estate. In questo modo, i consumi di energia saranno prossimi allo zero e beneficeremo di un consistente risparmio in bolletta.

 Le case in paglia possono facilmente raggiungere la classe energetica più alta (A4) e rientrare nei parametri dello standard NZEB (Near Zero Energy Building). Si tratta di un insieme di linee guida definite all’interno del pacchetto di Direttive Europee (Energy Performance Building Directions). Secondo questo testo, tutte le nuove costruzioni devono essere edifici a energia quasi zero, cioè ad altissima prestazione energetica. Ridurre i consumi vuol dire avere un impatto minore sull’ambiente e questi edifici incarnano davvero lo spirito dello sviluppo sostenibile.

Per quanto riguarda invece l’isolamento acustico, le pareti in paglia permettono di abbattere i rumori dall’esterno. Sono, tra l’altro, particolarmente spesse, tra i 35 e i 52 centimetri, e assicurano un eccellente confort acustico.

 

CASE IN LEGNO PREZZI

SCOPRILI CON IL NOSTRO CONFIGURATORE ONLINE!

 

 

 art 29 case legno e paglia

 

Case in legno e paglia: rischio incendio?

Una casa in paglia è anche resistente al fuoco. Sembra incredibile, ma mentre la paglia sfusa è altamente infiammabile, le balle di paglia non propagano la fiamma grazie alla compressione a cui sono sottoposte.

La macchina imballatrice applica la massima potenza sulle balle destinate all’edilizia, che risultano quindi compattate e con una densità pari ai 90kg/m³. La quantità di ossigeno che resiste alla compressione è davvero poca, ed è questo fattore che rende l’innesco del fuoco molto improbabile.

La resistenza al fuoco delle case in paglia costruite a regola d’arte è R90: una parete in paglia intonacata resiste alla fiamma diretta 90 minuti prima di perdere la sua resistenza meccanica e crollare. È lo stesso principio del legno: brucia, ma in modo lento, controllato e prevedibile.

 

Nessun pericolo di muffe

La paglia ha un eccellente potere traspirante: questo previene l’insorgenza di muffe e fa sì che non condensi umidità all’interno. Gli ambienti saranno più sani e il confort abitativo ne trarrà un grande vantaggio.

In più, l’intonaco funziona da sistema di regolazione naturale dell'umidità. Lo strato di intonaco è fondamentale in una casa di paglia, perché serve a proteggere la paglia dagli agenti esterni e dalle intemperie. Vediamolo più nel dettaglio.

L'intonaco

Chiaramente la paglia ha bisogno di essere ricoperta da uno strato protettivo di materiale impermeabile, nello specifico calce per i muri esterni e argilla per le pareti interne. Entrambi sono materiali che traspirano, veri regolatori naturali dell’umidità.

L’intonaco esterno di calce si fa con calce e sabbia di fiume, quello interno in argilla con terra cruda. Altre varianti includono grassello di calce o calce viva mixato con sabbia, ma questo dipende soprattutto dal clima a cui è esposta la casa ed è compito del progettista trovare la soluzione ideale. Quello che conta, però, è che lo strato agisca da barriera contro fuoco e umidità.

 

Ricapitolando, possiamo dire che le case ecologiche in legno e paglia sono edifici sani, sicuri, efficienti e sostenibili. È una tipologia abitativa che si sta diffondendo moltissimo anche qui in Italia e possiamo definirla l’espressione più all’avanguardia della bioedilizia e dello sviluppo sostenibile.

 

 

 

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie