BIOEDILIZIA AL MARE: COSTRUIRE SECONDO NATURA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Negli ultimi anni il tema della sostenibilità ambientale è ampiamente discusso in tutti i comparti economici e trovare soluzioni in grado di ridurre l’impatto negativo sull’ambiente è diventata una priorità anche per quel che riguarda il settore edile in zone balneari. La bioedilizia è, di fatto, la risposta a questa necessità, perché tiene conto di tutte le fasi produttive nell’ottica dell’eco sostenibilità.

Progettazione, uso di materiali naturali, applicazione di tecniche costruttive e demolizione sono tutti finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale e del consumo energetico, così da realizzare un prodotto che non distrugga il pianeta e la salute dei suoi abitanti.

Uno dei principi più importanti della bioedilizia è quello di rispettare al massimo le caratteristiche geografiche dell'ambiente in cui verrà costruito l'edificio. L'edilizia sostenibile deve rispettare le condizioni ambientali e il suo progetto deve essere adattato al contesto, al clima, all’umidità del luogo e non viceversa.

Il clima, infatti, è un fattore imprescindibile nella progettazione di strutture in bioedilizia, soprattutto quando si ha a che fare con condizioni climatiche particolari, come quelle marine, dove vento, umidità e salsedine rischiano di corrodere e danneggiare rapidamente le costruzioni.

In questo contesto entra in gioco l’architettura bioclimatica, che si occupa della progettazione di edifici migliorandone le condizioni di comfort termico in base al contesto climatico di riferimento. 

In questo senso, la bioedilizia al mare non solo è possibile, è proprio la strada che si sta intraprendendo sempre più spesso per realizzare case e strutture balneari in linea con i principi dell'edilizia sostenibile.

In questo articolo quindi vediamo quali sono i pregiudizi da superare e i vantaggi innegabili quando si parla di bioedilizia in zone balneari.

 

SE DESIDERI RICEVERE UN PREVENTIVO PER UNA CASA O UN PROGETTO IN BIOEDILIZIA PUOI UTILIZZARE IL NOSTRO CONFIGURATORE ONLINE!

 

art 18 edilizia mare

 

Perché costruire in legno al mare

Quando si pensa alle case in legno è quasi scontato associarle alle baite di montagna immerse in paesaggi bucolici verdeggianti o innevati. Già questa è un’idea abbastanza limitativa dell’edilizia in legno. Tuttavia, la possibilità di utilizzare un materiale poroso, e all’apparenza più delicato, come il legno anche in ambienti dal clima più ostile è resa possibile proprio dalle innovazioni in campo edile, che riescono a garantire edifici e costruzioni con alte prestazioni termiche e in grado di resistere all’azione degli agenti atmosferici.

Il clima marino, infatti, è caratterizzato da alte temperature estive, alto tasso di umidità, vento e salsedine, che sono poi i fattori maggiormente responsabili dei danni agli edifici.

Scegliere di abitare in una casa in zona costiera richiede impegno, è necessaria una costante manutenzione per impedire che l’azione corrosiva di questi agenti atmosferici deteriori i materiali e renda la struttura addirittura pericolosa.

È da notare che le strutture in muratura risultano perfino meno adatte a questo tipo di clima. L’azione del vento può intaccare l’intonaco, mentre l’umidità e la salsedine sono deleterie per il cemento e in ferro sottostante.

Il legno, invece, è un materiale estremamente versatile e robusto, pertanto risulta più indicato per la costruzione di edifici in zone di mare. Non è un caso, infatti, se gli stabilimenti balneari e le strutture adibite ad attività commerciali sono costruite prevalentemente con questo materiale.

Se opportunamente trattato con le adeguate sostanze, il legno per costruzioni diventa impermeabile e resistente. L’azione degli agenti atmosferici è neutralizzata al massimo, mentre sono preservate tutte le sue caratteristiche naturali.

In un contesto soggetto a escursione termiche e alti tassi di umidità, il legno è altresì un ottimo isolante e la sua elasticità lo rende adatto a sostenere la struttura in caso di sollecitazioni del terreno o sotto l’azione costante del vento, che sulle coste potrebbe avere un’intensità maggiore. Di conseguenza, anche il comfort abitativo ne trae vantaggio.

Oltre ai trattamenti del materiale e all’adozione di sistemi di protezione contro gli agenti atmosferici, come intonaci specifici anti umidità, anche la forma della casa può fare la differenza in base al clima predominante e alla posizione della struttura. Come detto, la bioedilizia si basa sul principio di integrare l’edificio all’ambiente e non di adattare quest’ultimo al progetto edile.

 

L’edilizia sostenibile per attività balneari

In zone di mare, prima di case e altre soluzioni abitative moderne, il legno costituisce da tempo il materiale d’eccellenza per la costruzione di elementi architettonici, pedane e passerelle fino ad arrivare a interi stabilimenti balneari, cabine e chioschi sulla spiaggia.  

Le strutture balneari richiedono un’attenzione particolare, poiché sono esposte costantemente alle intemperie e agli effetti degli agenti atmosferici in misura maggiore rispetto alle case. Basti pensare alla differente distanza dall’acqua di un’abitazione rispetto a uno stabilimento balneare.

Ciò significa che l’azione corrosiva di umidità, vento e salsedine sono più intense e in questi casi, se non trattato adeguatamente, il legno delle costruzioni potrebbe rovinarsi tantissimo. È per questo che oltre a un trattamento impermeabile, il materiale da costruzione e di rivestimento viene trattato con impregnanti specifici per esterno, antimuffa e anti funghi.

Inoltre, anche gli arredi interni possono essere trattati allo stesso modo, così come porte, cabine e qualsiasi altro elemento in legno che richiederà particolare cura e attenzione per impedire il deterioramento dato da eventuali infiltrazioni e umidità.

 

Se confrontato con altri materiali, il legno è senza dubbio molto più delicato ma risulta comunque più performante nell’edilizia in zone balneari. Infatti, le strutture realizzate in bioedilizia nelle zone di mare, con la dovuta manutenzione, si conservano intatte nel tempo e garantiscono altissime prestazioni termiche ed energetiche, a basso impatto ambientale e con un comfort abitativo ed estetico senza pari.

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie