CASE IN LEGNO PREFABBRICATE E ISOLAMENTO ACUSTICO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I vantaggi di una casa in legno prefabbricata sono molteplici e rispecchiano i nuovi parametri per un’edilizia verde ed ecosostenibile. Rispetto all’edilizia ‘tradizionale’, fatta principalmente di cemento, una casa ecologica si presenta elegante e accogliente, ma grazie alle nuove tecniche di costruzione si presenta anche con eccellenti caratteristiche tecniche.

Infatti, le case in legno prefabbricate oggi hanno ottimi requisiti antisismici, un eccellente isolamento termico, nonché impianti che permettono un rilevante risparmio energetico. Ma è chiaro che queste caratteristiche non sono tutto. Per garantire il massimo del comfort, un’abitazione necessita essere performante anche sotto un altro punto di vista: l’isolamento acustico.

Oltre ai vari noti vantaggi, c’è da dire che, tuttavia, il legno è un ottimo conduttore del suono. Se questo è un aspetto positivo quando si vanno a produrre strumenti musicali e sale da concerto, si tratta di una caratteristica da tenere sotto controllo quando tale materiale è impiegato nella costruzione di abitazioni.

La casa deve essere sinonimo di relax e per questo ogni amplificazione del rumore rischia di tramutarsi in stress e fastidi di ogni genere. In realtà, grazie a moderne soluzioni tecniche, questo problema in bioedilizia è stato praticamente eliminato.

Le case in legno prefabbricate realizzate da noi di LAM Ambiente, ad esempio, usano metodi comprovati che consentono da un lato di eliminare la propagazione del suono, ma anche di limitare i rumori provenienti dall’esterno. Cerchiamo quindi di capire quali sono le tecniche che oggi vengono usate per un isolamento acustico efficiente.

Soluzioni e materiali disponibili in bioedilizia

Prima di fare qualsiasi intervento, e quindi, possibilmente, già in fase di progettazione della casa, bisognerebbe analizzare dove verrà costruito l’edificio e qual è l'ambiente circostante. Se parliamo di una casa in legno da costruire nel bosco è chiaro che i problemi relativi all’isolamento acustico dell’abitazione sono molto minori rispetto a una casa da costruire in città.

Dunque, cercando di trovare una soluzione flessibile in base all’ambiente, l’altro fattore molto importante da considerare è la necessità di coniugare l’esigenza di isolamento acustico con gli altri aspetti della costruzione di una casa in bioedilizia. 

Una delle parti della casa più importanti da insonorizzare, infatti, è la facciata. Insieme alle coperture, la facciata è una delle zone maggiormente esposte a possibili rumori. Ora, quello che pochi sanno è che i metodi di realizzazione di coperture e facciate sono pensati anche e soprattutto per garantire un buon isolamento termico e una eccellente gestione energetica. Il punto, dunque, è che bisogna mediare e trovare l’equilibrio tra gli interventi utili a insonorizzare e quelli necessari per garantire l’efficienza termica dell’edificio.

Per il miglior risultato possibile, laddove l’esigenza sia di evitare che penetrino rumori dall’esterno, è necessario creare stratigrafie (strati di materiali isolanti) che siano meno spesse possibile e che siano realizzate con materiali che abbiano proprietà sia come isolanti termici che fonoassorbenti.

Nei casi in cui sia necessario propendere per una maggiore valorizzazione delle coperture termiche esterne rispetto alla protezione dal rumore, si può procedere usando i materiali fonoassorbenti solo nelle intercapedini interne (lì dove il rumore trova facile accesso), privilegiando i materiali termoisolanti come rivestimento esterno. Insomma, molto dipende dalle condizioni ambientali e tutto deve essere valutato caso per caso.

 

CASE IN LEGNO PREZZI

SCOPRILI CON IL NOSTRO CONFIGURATORE ONLINE!

 

art 15 insonorizzazione bioedilizia 

 

Focus sui materiali insonorizzanti green

Insonorizzare può essere una necessità assoluta per il comfort, ma oggi è un aspetto peculiare e importante in tutte le strutture edificate in bioedilizia. Per fortuna, negli ultimi decenni sono stati fatti passi da gigante da questo punto di vista, e la bioedilizia è in grado ora di offrire materiali isolanti acustici naturali che risultano essere molto efficienti.

Oggi, con un minimo di accortezza, è diventato possibile sposare l’esigenza per una buona resa architettonica e alte prestazioni grazie a materiali a basso impatto ambientale. Sarà sufficiente scegliere elementi isolanti realizzati secondo criteri green per riuscire a vivere in edifici confortevoli ed ecologici.

Facciamo alcuni esempi di materiali che si potrebbero essere utilizzati per l’isolamento acustico di una casa prefabbricata in legno:

  1. Fibra di legno
  2. La canapa
  3. Le fibre di cellulosa
  4. Il sughero

Fibra di legno

Abbiamo detto che il legno è un materiale che può favorire la diffusione del rumore, ma in realtà dipende tutto da come è lavorato. Ad esempio, tra i materiali isolanti più utilizzati in bioedilizia abbiamo proprio la fibra di legno naturale. Si tratta di una soluzione biodegradabile e 100% ecosostenibile.

Il legno lavorato in questo modo offre una soluzione valida sia per l’isolamento acustico, sia per l’isolamento termico della propria abitazione. Tra i vantaggi della fibra di legno naturale va tenuto conto della sua traspirabilità. Un fattore che impatta il benessere della casa e dei suoi occupanti.

Perché la fibra di legno può essere la soluzione ideale per rispettare l’ambiente? La risposta è semplice: si tratta di un materiale derivante dalla lavorazione di altri elementi in legno. Quindi parliamo di un perfetto esempio di economia circolare dove il ciclo del legno viene rispettato a 360 gradi e dove non esistono veri scarti che non vengono riutilizzati.

Sughero

Infine, parliamo del sughero. Questo è un materiale che grazie alle sue proprietà è presente anche nell’edilizia tradizionale, della quale rappresenta uno dei pochi pregi dal punto di vista ambientale essendo 100% ecologico. Tra le altre proprietà come la resistenza agli insetti e l’atossicità, il sughero è famoso anche come isolante sonoro.

Il sughero viene ottenuto dalla parte esterna della quercia da sughero. Sebbene non necessiti di particolari lavorazioni a livello chimico e industriale, come materiale ha una grande resistenza agli agenti chimici e naturali, risultando inoltre riutilizzabile e riciclabile. Come i pannelli in fibra di legno, anche quelli di sughero hanno un ottimo livello di traspirabilità, fondamentale allo scopo di prevenire la formazione di muffe e umidità sulle pareti, nemiche della salute.

Nelle sue varie applicazioni in edilizia, se si intende privilegiarne le capacità isolanti è necessario utilizzarlo all’interno delle intercapedini, che, notoriamente, sono in grado di trasmettere il suono. Come isolante termico invece è bene utilizzarlo in solai e coperture per realizzare un “cappotto” che respinge il calore garantendo l’isotermia all’interno degli edifici.

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie