AMPLIAMENTO GREEN: SOPRAELEVARE IN BIOEDILIZIA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il progetto di una casa in legno non sempre prevede una costruzione da zero, ci possono essere altre strade, come la possibilità di sopraelevare in bioedilizia un edificio esistente. Quando si fanno progetti sulla propria abitazione, la maggior parte dei casi l'esigenza primaria è ottenere nuovo spazio, guadagnare superficie. Grazie alle soluzioni disponibili oggi nel settore della costruzione di case in bioedilizia farlo è diventato molto più semplice.

Creare nuovi spazi, magari con le classiche tecniche edilizie, non solo può risultare molto costoso, ma è anche un'occasione sprecata di scegliere, invece, un sistema costruttivo amico dell’ambiente, che utilizza materiali naturali tenendo conto dei benefici importanti per gli abitanti della casa e per l'ambiente circostante. Questa riflessione vale sia per chi progetta e realizza un'abitazione, sia per chi sta valutando un ampiamento con sopraelevazione in bioedilizia.

Quando si fa la scelta di sopraelevare, farlo in bioedilizia può essere davvero la soluzione ideale. Consente, infatti, di ottenere un eccellente risultato dal punto di vista estetico, strutturale ed energetico, nel rispetto di tutti i canoni previsti per una costruzione a basso impatto ambientale. Spieghiamo allora come funziona il procedimento e perché può rivelarsi molto vantaggioso.

Un modo alternativo di costruire case prefabbricate moderne

La bioedilizia è un metodo costruttivo che ha trovato grande sviluppo negli ultimi decenni, ma a onor del vero, le costruzioni in legno esistono da millenni. Tuttavia, con bioedilizia non si intende 'soltanto' l'edificazione di case prefabbricate in legno, ma anche la realizzazione di edifici a basso o nullo impatto ambientale e perfettamente integrati con l’ambiente circostante. Costruire case prefabbricate moderne con questa pratica sta riscontrando, ovviamente, sempre più interesse, anche grazie agli incentivi da parte delle istituzioni.

Per un futuro sostenibile in cui l’uomo sarà chiamato a vivere in armonia con l’ambiente e i suoi equilibri, la bioedilizia, a nostro parere, è l’unica strada percorribile. Abbiamo l’esigenza di abbattere le emissioni di gas serra e contenere il cambiamento climatico un passo alla volta. La bioedilizia si muove proprio in questa direzione, in un settore, come quello edilizio, che ha enormi conseguenze sull’ambiente .

Non è un caso, dunque, che anche la necessità di sopraelevare un’abitazione abbia trovato risposta nella bioedilizia. Basti pensare a un fattore su tutti: essa usa come principale materiale da costruzione il legno. Si tratta della soluzione perfetta per sopraelevare, grazie al fatto che, come vedremo, il legno è molto più leggero rispetto ad altri materiali costruttivi e molto versatile.

Il risultato di una casa sopraelevata in legno, non solo è una perfetta stabilità dell’edificio dal punto di vista statico, ma si ottiene facilmente anche un aspetto estetico innovativo. Andiamo ad analizzare un elenco di motivi validi per cui sopraelevare in bioedilizia può rivelarsi la scelta migliore da fare:

  • Il legno è un eccellente isolante termico: risulta utile in estate per non fare entrare il calore in casa e in inverno per evitare di disperdere quello interno.
  • Le tecnologie della bioedilizia permettono di ottenere una migliore efficienza energetica con riscaldamenti a pavimento e altre soluzioni che ottimizzano il consumo energetico, come la ventilazione naturale ad esempio.
  • Usando il legno si ottiene anche un ottimo isolamento acustico dell’edificio, il che impedisce al rumore esterno di disturbare la vita di chi vive all’interno. Soluzione ideale per chi intende sopraelevare in zone trafficate.
  • Si può predisporre la struttura perché sfrutti le energie rinnovabili come principali fonti di approvvigionamento per i bisogni dell’edificio. È molto facile, ad esempio, installare pannelli solari sulla superficie del tetto o creare dei green roof, i tetti 'verdi' a giardino

 

 SE DESIDERI RICEVERE UN PREVENTIVO PER UNA CASA O UNA SOPRAELEVAZIONE IN BIOEDILIZIA PUOI UTILIZZARE IL NOSTRO CONFIGURATORE ONLINE!

art 14 sopraelevare in bioedl

 

Come e perché sopraelevare?

Le sopraelevazioni in legno con elementi prefabbricati sono soluzioni davvero molto vantaggiose. La prima ragione è di ordine pratico. Il legno, infatti, consente al carico permanente, generato da componenti come le pareti e la copertura, di risultare inferiore rispetto alle normali tecniche costruttive.

Il legno è un materiale con peso specifico basso, parliamo di circa 450-650kg/m³ a seconda della varietà utilizzata. Tale misura è di gran lunga inferiore rispetto al cemento armato che arriva a 2700kg/m³ e anche se paragoniamo il peso del legno al laterizio, ricordiamo che quest’ultimo ha un peso specifico superiore anche del 45%. Il vantaggio, dunque, è che una parete in legno ha un peso complessivo di molto più basso rispetto ai classici materiali da costruzione.

Il grande beneficio è una struttura che grava il minimo possibile su ciò che si trova al di sotto. Questo è un fattore di non secondaria importanza visto che quando si intende sopraelevare, molto spesso lo si fa su edifici non pensati per sopportare grandi carichi, proprio perché nati sulla base di altri progetti. Di certo, nessuno prevedeva la possibilità di una sopraelevazione quando l’edificio originario è stato costruito.

Sebbene ci siano i chiari vantaggi di cui abbiamo parlato, è comunque necessario un sopralluogo tecnico per un’attenta verifica statica, che tenga conto delle normative in essere. Ci sono edifici più datati e zone ad alto rischio sismico: in questi due casi specifici, sopraelevare in totale sicurezza è ancora più necessario.

Realizzare in fabbrica gli elementi di costruzione, come le pareti a telaio, permette di far arrivare sul cantiere pezzi già predisposti per essere rifiniti insieme ad altre strutture. Non è un lavoro molto lungo, a quel punto, procedere al montaggio di isolanti termici, infissi, persiane, zanzariere, predisposizioni impiantistiche.

La cosiddetta “posa a secco”: perché conviene?

Quando si pensa a sopraelevare, una grande differenza deriva dalla modalità di lavoro. Scegliendo la posa a secco si hanno indubbi vantaggi. Si tratta di una tecnica con cui il massetto non richiede tempi di attesa, è pronto rapidamente e si può procedere quasi subito al resto dei lavori.

Considerando che un ampliamento (o sopraelevazione) viene spesso effettuato su edifici già abitati, ciò causa davvero disagi rilevanti per chi si trova nell’abitazione. In alcuni casi più complessi è richiesto il trasloco degli occupanti, a volte anche per mesi. A volte, però, è impossibile traslocare per la mancanza di soluzioni alternative.

Ecco, quindi, che le sovrastrutture in legno si rivelano ancora una volta la soluzione più conveniente. Utilizzando la tecnica del montaggio a secco i tempi del cantiere si riducono sensibilmente, oltre a un altro inestimabile vantaggio per gli abitanti, perché questa tecnica riduce anche i rumori e le vibrazioni.

È chiaro, dunque, che per chi decide di ampliare casa e non può lasciare l'abitazione durante i lavori, optare per una modalità costruttiva di questo tipo rappresenta la soluzione migliore. Sotto questa luce la differenza tra bioedilizia ed edilizia classica è davvero notevole e può semplificare di molto la scelta per chi avesse ancora dubbi a riguardo.

 

 

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie