LE ENERGIE RINNOVABILI PER COSTRUZIONI IN BIOEDILIZIA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Quando si parla di bioedilizia è chiaro che le energie rinnovabili svolgano un ruolo di primissimo piano nel settore. L’approccio alle nuove costruzioni basato sul credo della bioedilizia prevede, infatti, la realizzazione di edifici con il più basso impatto ambientale possibile.

Per ottenere un simile risultato, qualsiasi nuova costruzione deve essere pensata, fin dalla fase di progettazione, per il risparmio energetico. Esistono molti modi per ridurre l’impronta ecologica delle attività di costruzione, ma lungo tutto l’arco di vita di un edificio è il consumo energetico che può determinare il maggior impatto ambientale.

Consapevoli di questo, qui in LAM Ambiente, da sempre pensiamo all’abitazione come a un ecosistema che debba essere quanto più autosufficiente possibile dal punto di vista energetico. Dal risparmio sui consumi alle fonti di approvvigionamento di energia, tutto può contribuire alla vita di una casa in armonia con l’ambiente.

Andiamo, quindi, a parlare di energie rinnovabili per costruzioni in bioedilizia e di come la scelta di una casa passiva risulti molto conveniente per chi la abita, sotto tutti i punti di vista.

 

Costruzioni in bioedilizia: i benefici di una casa passiva

Passivhaus è il nome della novità tecnologica in fatto di costruzioni in bioedilizia che fu introdotta dal tedesco Wolfgang Feist. L’intento di cambiare il paradigma di “casa”, mosse lo studioso nella direzione di ripensare completamente ciò che anima la casa stessa: l’energia.

Per la prima volta in ambiente accademico ci si pose, così, il problema di creare case votate al risparmio energetico. Sebbene i risultati portati a casa da Feist furono di tutto rispetto in termini di taglio dei consumi, le innovazioni introdotte non trovarono spazio nel mercato. I tempi erano ancora immaturi e i costi associati alla produzione delle case passive, troppo elevati.

Oggi le cose sono cambiate? Si direbbe proprio di sì. L’esigenza sempre più pressante di uno sviluppo sostenibile da tempo ha rimesso al centro del dibattito le costruzioni in bioedilizia. Inoltre, il progresso tecnologico ha permesso grandi passi in avanti abbattendo di molto i costi e rendendo le case passive sempre più vantaggiose.

In LAM Ambiente, ricordiamo sempre ai nostri clienti come oggi la scelta di una casa passiva permetta di ridurre del 90% i consumi rispetto a una casa tradizionale, ma c'è dell’altro. La casa passiva supera di gran lunga anche le abitazioni più moderne in fatto di risparmio energetico. Parliamo, infatti, di oltre il 75% di risparmi, nonostante siano in vigore nuove norme per la regolamentazione termica. Scegliere abitazioni in bioedilizia, dunque, è semplicemente più vantaggioso, oltre che eticamente virtuoso.

 

SE DESIDERI RICEVERE UN PREVENTIVO PER UNA VILLA IN BIOEDILIZIA PUOI UTILIZZARE IL NOSTRO CONFIGURATORE ONLINE

energie rinnovabili vantaggi per casa

 

Risparmio energetico e rispetto dell’ambiente

Com’è ovvio, il risparmio energetico è amico dell’ambiente, ma fa anche rima con risparmio economico. A fronte di costi di costruzione non superiori a quelli dell’edilizia tradizionale, chi sceglie la bioedilizia può garantirsi un abbattimento davvero sensibile dei costi relativi all’energia. Soldi risparmiati ogni anno, per molti anni. Ciò è possibile anzitutto per il prezioso apporto di impianti termici, idrici ed elettrici che sfruttano le energie rinnovabili.

Se a ciò aggiungiamo il fatto che le nuove case sono costruite con tecnologie e materiali a basso impatto ecologico, vivere in armonia con la natura diventa realmente possibile. Non a caso aziende come la nostra mettono in cima alla lista dei materiali da costruzione il legno. Oltre alla sua resilienza e ai pregi statici, esso si integra alla perfezione con l’ambiente circostante.

Ma parlando di risparmio energetico: come si sfruttano le energie rinnovabili per scopi di bioedilizia?


Energie rinnovabili per costruzioni in bioedilizia

Presentiamo ora le soluzioni offerte dalle energie rinnovabili per l’edilizia verde. Quando si pensa ad avviare il progetto di una casa davvero autosufficiente dal punto di vista energetico occorre valutare:

  • L’effettiva disponibilità di fonti di energia rinnovabile
  • L’economia dei costi
  • Il posizionamento dell’edificio
  • La dimensione dei sistemi di approvvigionamento energetico
  • Codici e regole regionali e locali
  • Problemi relativi all’installazione e manutenzione degli impianti

L’esperienza dei nostri progettisti ci permette di valutare nel minimo dettaglio ogni aspetto, trovando le soluzioni migliori. Riportiamo ora alcuni esempi di tecnologie disponibili per assicurare i rifornimenti energetici di una casa passiva in bioedilizia:

  1. Piccoli sistemi a energia solare: i pannelli solari o i sistemi fotovoltaici possono essere un’eccellente soluzione a inquinamento zero per rifornire case o uffici di energia elettrica. Sebbene di piccole dimensioni, questi sistemi risultano economici e vantaggiosi anche per portare energia in luoghi dove normalmente non arriva.
  2. Piccoli sistemi a energia eolica: altra soluzione relativamente economica ed efficiente sono i sistemi ad energia eolica. Si adattano a una gran varietà di applicazioni non solo per l’energia, ma anche per il pompaggio dell’acqua (si pensi al caso di una fattoria o a chi desideri coltivare un orto nei pressi dell’abitazione).
  3. Piccoli impianti idroelettrici: per far fronte ai bisogni energetici di un’abitazione si possono sfruttare anche impianti idroelettrici che usano la forza dell’acqua per produrre elettricità. Anche quelli di piccole dimensioni possono generare fino a 100 kw di elettricità, abbastanza per una casa molto grande.
  4. Piccoli sistemi ibridi: a volte si può pensare anche all’ibridazione di questi sistemi per soddisfare qualsiasi fabbisogno energetico a livello abitativo. Nelle particolari situazioni in cui l’energia del vento o del sole non bastassero, combinando i due fattori si può ottenere un approvvigionamento più che sufficiente.


Considerazioni finali sulle costruzioni in bioedilizia

Nel nostro articolo, abbiamo approfondito il tema del risparmio energetico nella bioedilizia sottolineando il ruolo svolto in questo settore dalle fonti di energia rinnovabile. Tuttavia, noi di LAM Ambiente sappiamo che molto altro si può fare per ottenere il massimo dell’efficienza energetica dalla propria abitazione e ogni giorno il nostro reparto di ricerca e sviluppo lavora per questo.

 

configuratore casa in legno

download brochure case in legno

Come sarà casa vostra

  1. realizzabile su misura e su progetto personale
  2. flessibilità nella scelta dei materiali e nella progettazione
  3. costi di realizzazione contenuti
  4. prezzo preventivato fisso
  5. eccellente rapporto qualità/prezzo
  6. elevata solidità e massima durabilità nel tempo
  7. un unico interlocutore per il vostro progetto
  8. realizzata entro pochi mesi dall’ordine
  9. consistente risparmio energetico
  10. altissimo isolamento termico ed acustico
  11. ambiente sano, salubre e naturale
  12. niente umidità nell’ambiente domestico
  13. struttura antisismica e resistente al fuoco

Questo sito utilizza cookie tecnici per garantirne il corretto funzionamento e migliorare l'esperienza utente. Sono anche utilizzati cookie di profilazione e di terze parti. Continuando la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookie